Con Vivicrazia tutti protagonisti di un progetto interattivo sulle sfide della democrazia

Con ActionAid al Salone Internazionale del Libro ognuno potrà scegliere di mettere la propria faccia ed esprimere la sua idea sul concetto di democrazia. Lo farà partecipando a Vivicrazia, un gioco che nasce per raccontare la democrazia nel modo più semplice ed efficace: invitando le persone a diventare protagoniste, ad impegnarsi in prima persona, così come dovrebbe essere nella realtà di tutti i giorni. La democrazia infatti è viva solo se partecipata.
Vivicrazia sarà il cuore della presenza di ActionAid a Torino: chi vorrà, da casa o nello stand di ActionAid, con il suo smartphone o con i tablet messi a disposizione in loco, potrà giocare a disegnare il proprio avatar a fumetti scegliendo tra gli stili di Tuono Pettinato, Gianluca Costantini, Sara Colaone, Takoua Ben Mohamed e Giulia Sagramola, e poi rispondere a un sondaggio sulle sfide ritenute più urgenti per migliorare la democrazia.

Il risultato sarà un grande manifesto digitale visibile live al Salone, che cambierà nell’arco dei giorni, accogliendo i volti a fumetti e le risposte delle persone che parteciperanno al gioco. Tutti potranno essere protagonisti del videowall interattivo e condividere i loro profili disegnati anche sugli account social personali.

ActionAid coinvolgerà anche le ragazze e i ragazzi delle scuole di età compresa tra i 12 e i 18 anni. Esplorando la domanda posta dal sondaggio e i concetti di uguaglianza, diritti, cittadinanza, ambiente, parità di genere, povertà, partecipazione, così come gli strumenti concreti per rendere migliore la democrazia, i ragazzi contribuiranno a scrivere il Manifesto della democrazia futura, un documento che alla fine del Salone raccoglierà le riflessioni e le scelte delle nuove generazioni.

La presenza di ActionAid al Salone Internazionale del Libro, inoltre, si concretizzerà inoltre nel talk “La democrazia disegnata. Cinque fumettisti si misurano con il sociale”, sabato 11 maggio alle 18.30 nella Sala Ciano.

“ActionAid è impegnata in Italia e nel mondo per migliorare la qualità della democrazia e fare in modo che il potere del cambiamento sia davvero nelle mani delle persone – ha dichiarato Marco De Ponte, Segretario generale di ActionAid – Ovunque lavoriamo per promuovere e animare spazi di partecipazione, per rendere le comunità protagoniste della tutela dei propri diritti. Il Salone Internazionale del Libro ci è sembrato il partner ideale per portare avanti i nostri progetti, con la sua community aperta e impegnata. Vivicrazia sarà uno strumento innovativo per coinvolgere le persone invitandole a metterci la faccia, a partecipare e allo stesso tempo riflettere su un bene prezioso e fragile come la democrazia”.

ActionAid è un’organizzazione internazionale indipendente impegnata in Italia e in circa 45 Paesi che collabora con più di 10mila partner, alleanze, ONG e movimenti sociali per contrastare le cause e le conseguenze della marginalità e delle disuguaglianze.

La sua missione è mettere al centro le persone, affinché possano reclamare i propri diritti, creando spazi di partecipazione democratica nelle comunità, ovunque esse siano, per realizzare il cambiamento e far crescere l’equità sociale, migliorando la qualità della democrazia. Solo grazie ad una democrazia pienamente vissuta, partecipata e animata quotidianamente si potrà raggiungere uno sviluppo sostenibile delle comunità e degli individui.
Ufficio Stampa

Commenti