Una Range Rover Sport ha completato il primo giro autonomo su uno dei tracciati stradali più impegnativi del Regno Unito. Il prototipo autonomo della Range Rover Sport ha saputo affrontare la complessa Ring Road di Coventry, effettuando impegnativi cambi di corsia, immettendosi nei flussi di traffico ed imboccando correttamente gli svincoli, con un limite di velocità di 65 km/h
Il test rientra nell'ambito del progetto triennale UK Autodrive, finanziato dal governo britannico per 20 milioni di sterline, che termina questo mese. Gli ingegneri Jaguar Land Rover hanno portato a termine un'importante sperimentazione delle tecnologie di guida autonoma su circuiti chiusi prima di trasferirsi su strada pubblica a Milton Keynes e Coventry.
La Range Rover Sport, scelta per le prestazioni e gli equipaggiamenti dei quali dispone, come l'Adaptive Cruise Control, è stata modificata con l'aggiunta di nuovi sensori di navigazione, RADAR e LIDAR. Abbinato al progetto UK Autodrive il veicolo può gestire autonomamente rotatorie, semafori, pedoni, ciclisti e altri veicoli su strade complesse.  E parcheggiarsi da solo.
Mark Cund, Jaguar Land Rover Autonomous Vehicle Research Manager, dichiara: "La Ring Road a Coventry è nota per la complessità dei raccordi e degli svincoli. Presenta condizioni molto impegnative, specialmente nelle ore di punta.
Il nostro veicolo autonomo non risente della pressione, della frustrazione o della stanchezza che possono far parte dell'esperienza di chi guida, e perciò è in grado di trasformare una situazione potenzialmente stressante in una condizione completamente rilassata."
I tecnici altamente specializzati di Jaguar Land Rover hanno sviluppato varie tecnologie di connessione nell'ambito dell'UK Autodrive. Una di queste, per aumentare la sicurezza e ridurre i consumi, si serve di Internet per interconnettere i veicoli fra di loro e con le infrastrutture come, ad esempio, i semafori.
UK Autodrive ha contribuito ad accelerare lo sviluppo delle future tecnologie autonome e connesse di Jaguar Land Rover, oltre a rinforzare la posizione delle Midland quale hub della mobilità innovativa. La maggiore Casa Costruttrice Automobilistica britannica, con quartier generale a Coventry, lavora allo sviluppo di tecnologie relative a veicoli autonomi e semiautonomi, per offrire la scelta fra una guida autonoma o una maggiormente coinvolgente. La vision dell'azienda è rendere possibile la guida autonoma nel maggior numero di situazioni reali del terreno e in ogni condizione atmosferica – lasciando il cliente costantemente al comando del veicolo con l'opzione di riprenderne il controllo quando voluto.

Ufficio Stampa

Commenti

FACEBOOK

Newsletter

Who's Online

 50 visitatori online