Messaggi dal Monte: un rally vissuto attraverso i WhatsApp
Un libro realizzato da 62 autori? Si può, soprattutto se sono i protagonisti che parlano tutti direttamente in prima persona. Poi tocca ad uno soltanto mettere assieme tutte le testimonianze e cucirle con logica. “Messaggi dal Monte” è la storia vissuta di un rally, anzi, come dice il sottotitolo, del “Rallye di Montecarlo Historique raccontato attraverso i WhatsApp dei protagonisti”, raccolti e ordinati in sequenza con un filo conduttore da Alberto Bergamaschi, giornalista e pilota con oltre 500 gare all’attivo e habituè del rally monegasco per auto d’epoca. Chiunque abbia preso parte almeno una volta al Rallye di Montecarlo, che per gli appassionati è il “mito” allo stato puro, generalmente non può esimersi dal tormentare amici, parenti o solo semplici conoscenti con racconti, aneddoti, notizie, disgrazie e fortune legate ad una delle competizioni più difficili da affrontare, soprattutto se al volante di vetture che hanno almeno quaranta primavere sulle spalle. E, come nella migliore tradizione in voga tra i pescatori, ogni volta che racconta qualcosa, la storia cresce, lievita, assume dimensioni enormi, incontrollabili, diventa un mito, una leggenda… E così prende forma una fittissima rete di notizie e aneddoti più o meno gonfiati che si intercalano tra loro, rafforzandosi man mano se ne parla. “Messaggi dal Monte” è la sequenza incalzante dei WhatsApp e degli SMS scambiati tra i 20 equipaggi protagonisti schierati dalla Scuderia Milano Autostoriche e tra i loro supporters, che inizia ai primi di agosto e che prosegue, in un crescendo rossiniano, fino a dopo la premiazione vincente della squadra milanese sponsorizzata da Niinivirta Transport nella XXI edizione della gara del Principato. Vari sono i momenti salienti dei messaggi: dall’ansia dei preparativi all’incertezza delle condizioni atmosferiche, dall’incognita della scelta delle gomme ai segreti legati alla navigazione, dalle prestazioni sul campo alle aspettative di classifica. In una squadra che si rispetti tutte queste situazioni si condividono tra i giocatori, che in tal modo si fanno forza reciproca e mettono a disposizione di tutti le proprie conoscenze per appianare il più possibile gli ostacoli e garantire il massimo successo. Una fitta rete di informazioni unisce tra loro i concorrenti e coordina tutte le attività, mettendo tutti in condizione di sapere tutto nel modo migliore, più rapido e più efficace. “Messaggi dal Monte” vuole essere proprio la raccolta di tutti questi dialoghi intercorsi tra i concorrenti, i ricognitori, le assistenze, lo staff ed i simpatizzanti della Scuderia dal momento iniziale della preparazione del rally fino alla fase finale, quella del successo pieno della squadra milanese sia nella classifica assoluta che in quella per team. E’ una storia vera di vita vissuta e partecipata, raccontata in prima persona dagli stessi protagonisti e dai loro supporter, attraverso un intreccio di messaggi che formano la matassa di quella che è un’avventura straordinaria vissuta col cuore: ansie, paure, incomprensioni, strategie, imprevisti, sfortune, errori, timori, incertezze, rischi, gioie, timori, euforia, ma anche tanto simpatico spirito goliardico.
“Messaggi dal Monte – Il Rallye di Montecarlo Historique raccontato attraverso i WhatsApp dei protagonisti” di Alberto Bergamaschi, 1.283 WhatsApp e SMS, 238 immagini a colori, 156 pagine, 20 capitoli, è edito da Studio Alquati ed è in vendita al prezzo di Euro 25,00 presso la Libreria dell’Automobile, corso Venezia 45 Milano.

Ufficio Stampa

Commenti