image image image image
Restaurata la Jaguar XK120
L’ultima limited edition
#RISPETTIAMOCI
Survival, il robot a guida autonoma

  • ARRIVA IL “FESTIVAL DEL FUMETTO DISNEY”
    Dal 25 maggio al 22 giugno dieci incontri in una serie di Mondadori Store selezionati...
  • MALEFICENT – SIGNORA DEL MALE
    La nuova avventura Disney live action diretta da Joachim Rønning sarà nelle sale...
  • FUORI PORTA - Museo Piaggio
    Un viaggio alla scoperta della storia del gusto e dello stile italiani. Fuori Porta...
         

 

Cerca GiocatorePer accedere al servizio la registrazione è obbligatoria. Dopo potrai conoscere e comunicare con i giocatori/trici del tuo stesso livello per organizzare incontri sportivi, scambiare informazioni su tutte le discipline sportive.

Cerca ImpiantoPer inserire il tuo impianto/società/negozio inviaCi un e-mail con i tuoi dati a  info @ sportiamoci.it, sarà cura dei nostri collaboratori ricontattarVi

AMICHEVOLE VS/AGRIGENTO

Dopo un primo parziale giocato in maniera un po’ contratta, la Pallacanestro Trapani ha dimostrato di poter affrontare alla pari anche contro una squadra come Agrigento, che finora ha vinto 14 partite su 14 in DNB. Nell’amichevole disputata ieri sera al Palailio (giocati cinque periodi da dieci minuti ciascuno), è stato un crescendo dei granata, che hanno terminato tra gli applausi dei tifosi. Ai granata mancavano gli infortunati Ariel Svoboda e Antonio Livera.
Pallacanestro Trapani-Fortitudo Agrigento 7-27; 16-18; 21-15; 29-8; 14-7
Pallacanestro Trapani: Virgilio 10, Felice, Imsandt 24, Meschino 10, Di Gioia 7, Costantino 11, Costadura, Castiglione, Mollura 11, Degregori 14. All. Priulla.
Agrigento: Anello 8, Paparella 14, Di Simone 8, Mossi 16, Di VIccaro 9, Pennisi 8, Di Lascio 2, Giovanatto 7, Brown, Birindelli 3. All. Ciani.

Leggi tutto...

Biancorossi a Capo d’Orlando senza Rajola e Feliciangeli
Ultimo impegno del 2011 per la BLS Chieti, che nel turno infrasettimanale scende in campo giovedì alle 20:30 sul parquet, finora imbattuto, dell’Upea Capo d’Orlando.
La formazione siciliana è senza dubbio una delle squadre meglio attrezzate della conference meridionale, di cui occupa al momento la terza posizione complessiva con 18 punti (due in più dei teatini): guidata da un allenatore di grande curriculum come Giovanni Perdichizzi, annovera tra le sue fila elementi in grado di fare la differenza quali Benevelli e Zanelli, accanto ai quali stanno facendo ottime cose i giovani Crow e Alessandri.
Ma a rendere ancor più improbo il compito dei biancorossi è la sicura assenza di Stefano Rajola, costretto dopo aver stretto i denti per diverse settimane a fermarsi per recuperare dall’infortunio al tallone, e di Roberto Feliciangeli, bloccatosi nell’allenamento di martedì per un problema muscolare all’adduttore di cui si sta valutando in queste ore l’entità. La cattiva sorte non sembra dunque voler abbandonare i teatini, costretti ancora una volta a fronteggiare l’emergenza.
Arbitreranno l’incontro del PalaFantozzi i signori Angelo Caforio di Brindisi e Luciano Portaluri di Taranto.


Ufficio Stampa

Bennet Cantù in campo domani alle ore 20.00 al Paladesio (diretta Sport Italia) per affrontare il Fenerbahce Ulker di coach Neven Spahija nella ultima giornata di regular season del girone A di Eurolega.

I turchi si trovano al momento al terzo posto in classifica a quota 10 punti a pari merito con la Bennet, ma, dopo la sconfitta casalinga di giovedì scorso contro il Bizkaia Bilbao Basket, devono assolutamente vincere domani per evitare di essere esclusi dalle Top 16. La formazione di Istanbul si è infatti arresa alla squadra basca per 70 a 80 nonostante i 19 punti di Emir Preldzic. Nell’ultima giornata di campionato turco il Fenerbahce ha invece battuto l’Olin Edirne per 80 a 63 grazie ai 12 punti di James Gist e di Bojan Bogdanovic.

“Guardando il calendario a inizio stagione - commenta l'allenatore della Bennet, Andrea Trinchieri – pensavo che l’ultima gara contro il Fenerbahce sarebbe stata probabilmente decisiva per noi e molto meno importante per i turchi. Ora posso dire di aver fatto una previsione sbagliata cosa che onestamente non mi dispiace. E’ chiaro però che domani il Fenerbahce dovrà vincere a tutti i costi, quindi giocherà con delle motivazioni incredibili. Noi dovremo essere bravi a sfruttare la pressione che avrà su di sé la squadra di Istanbul.  Un successo sarebbe fondamentale, non solo per la posizione finale in classifica e quindi per il sorteggio per le Top 16, ma anche per mantenere il nostro campo imbattuto”.

Il Fenerbahce ha vinto a Istanbul la gara di andata 85 a 83 dopo un tempo supplementare grazie ai 18 punti di Omer Onan. Nella Bennet invece si erano

Leggi tutto...

Un Acicastello impalpabile perde male il derby catanese contro la Famila Muri Antichi sbagliando l’approccio alla gara e compiendo un passo indietro rispetto alle ultime positive uscite in trasferta. Il risultato finale di 10-8 sorride alla Famila Muri Antichi con l’Archigen Acicastello che può rammaricarsi per gli errori commessi in un match, nelle previsioni e in base a quanto visto solo negli ultimi due tempi, alla portata del sette di mister Cannavò.

Partita compromessa nei primi due parziali con dieci minuti di lungo black-out per l’Archigen e la Famila Muri Antichi pronta ad approfittarne subito portandosi sul massimo vantaggio di 0-6 grazie alla tripletta di Scirè e alle reti di Carchiolo, Aloisi e Simonetti. Primo gol per i padroni di casa realizzato da Ruggero Faro per l’1-6 a 2.51 da metà gara. L’Acicastello prova a rientrare in partita sul 5-7 a fine terzo parziale con il tris di Postiglione ma prima Herceg e poi Carchiolo, dopo il gol di Basile del momentaneo 6-8 a 6.35 dalla fine, riportano i Muri Antichi sul +3 spegnendo le speranze di rimonta dei castellesi.

Leggi tutto...

FACEBOOK

Newsletter



" Se la vita non ti offre un gioco che valga la pena giocare inventane tu uno nuovo!"
-Chiara da Treviso-



"Chi segue gli altri non arriva mai primo"
-Giulio da Torino-


inviaci le tue citazioni all'indirizzo info@sportiamoci.it

Aggregatore notizie RSS