image image image image
Il cruscotto digitale del futuro
Nuova Tucson N Line
Nuova Nissan GT-R
Transit Smart Energy

  • TOY STORY 4
    Woody e la banda di giocattoli più amati del grande schermo tornano con una nuova...
  • E’ caccia al biglietto
    E’ caccia al biglietto per la grande serata di boxe del 26 aprile a Firenze:...
  • SECONDA EDIZIONE DEL MXGP D’ITALIA
    Formula Imola comunica che dalla data del 4 aprile è aperta la prevendita on-line...
         

 

Cerca GiocatorePer accedere al servizio la registrazione è obbligatoria. Dopo potrai conoscere e comunicare con i giocatori/trici del tuo stesso livello per organizzare incontri sportivi, scambiare informazioni su tutte le discipline sportive.

Cerca ImpiantoPer inserire il tuo impianto/società/negozio inviaCi un e-mail con i tuoi dati a  info @ sportiamoci.it, sarà cura dei nostri collaboratori ricontattarVi

Il risultato parla chiaro! La TORRE ROSSA di mister Fabio Buonafede c'è e conferma il suo grande stato di forma,sia fisico che mentale. Quello di Martina doveva essere il banco di prova per le conferme,e le conferme sono arrivate grazie ad una vittoria tanto bella tanto sofferta, contro una squadra,il Martina,diretta concorrente per la lotta play off. Il risultato finale, 5a4 per gli ionici è maturato dopo una prova che ha visto varie facce di una squadra che sa soprattutto soffrire e colpire in ogni momento. Quella che si è vista nello splendido scenario del pala Wojtyla,è stata una partita a tratti anche brutta ricca di errori ma con una posta in palio altissima dove i tre punti valevano più del bel gioco. I primi dieci minuti sono da brividi per i tarantini che andavano sotto di due reti a causa della scarsa concentrazione del quintetto partito titolare,infatti i martinesi colpivano prima su una ribattuta di Masiello(estremo rossoblù) dopo una dormita della difesa,e successivamente raddoppiavano con un tiro dalla media distanza. La TORRE ROSSA si organizzava ed accorciava le distanze con Cordola per poi pervenire al pareggio su schema da calcio d'angolo, con Russo,abile a farsi trovare appostato sul secondo palo. Pervenuti al pareggio, gli ionici prendevano campo e prendevano d'assedio l'area martinese,ma bravissimo era il portiere biancoceleste a neutralizzare gli avanti rossoblù. Primo tempo che si chiudeva quindi sul 2a2. Nel secondo tempo ancora TORRE ROSSA, che premeva sull'acceleratore e passava in vantaggio con Nesta,abilissimo a battere il portiere,finalizzando una bella manovra. Il Martina incapace di reagire,subiva il quarto gol,ancora con Cordola che legittimava un'altra prova maiuscola. A questo punto il mister martinese ordinava ai suoi di avanzare con il quinto uomo di movimento,tattica questa che schiacciava gli ionici sulla difensiva incapace di finalizzare le tante occasioni avute calciando a porta sguarnita. Così i martinesi accorciavano le distanze ma subivano successivamente il quinto gol tarantino con Russo(doppietta personale),bravissimo a sfruttare la ripartenza e siglare il gol direttamente dalla linea di centrocampo. Il gol del definitivo 4-5 veniva realizzato direttamente su calcio di rigore,concesso dall'arbitro per un fallo di mano di Cordola,apparso ai più molto dubbio. Fischio finale e tutti sotto la doccia tra la soddisfazione tarantina e la consapevolezza da parte dei martinesi di aver perso contro una squadra, la TORRE ROSSA, davvero affamata di punti. I risultati che arrivano dagli altri campi sorridono agli ionici che balzano al quarto posto in classifica in coabitazione con nessuno,e permettono di avvicinarsi al terzo posto sfruttando lo scivolone sul campo del Francavilla del futsal Messapia,quel futsal Messapia che martedì serà si andrà ad affrontare per il ritorno dei quarti di finale di coppa Puglia,in un match che si preannuncia infuocato. Ricordiamo che i brindisini saranno costretti a ribaltare il risultato di 3-1 conseguito proprio in riva allo Ionio nel match di andata. La gioia di mister Buonafede è visibilissima a fine partita,e come non dargli ragione. Ecco le sue parole:"Ringrazio ancora ragazzi e società per tutto il lavoro che riusciamo a svolgere,i risultati pian piano stanno arrivando. La zona play off l'abbiamo definitivamente agganciata e non vogliamo perderla assolutamente,ed ora voglio dai miei ragazzi un'altra prova maiuscola in quel di Brindisi,martedì in coppa Puglia per poi salutare i tifosi sabato nell'ultimo impegno dell'anno contro il Palagiano."

La prima vittoria di Dacia Lodgy “Ice” si è costruita in due tempi, sul circuito del Pas de la Case, nel Principato di Andorra.

Nella Corsa 1, Alain Prost ha raggiunto la sua velocità massima, aggiudicandosi il miglior tempo della prima manche qualificativa e decidendo, poi, di preservare i suoi pneumatici durante la seconda. Arrivato secondo nella prima corsa, si è classificato brillantemente al primo posto nella corsa 2.


Assicurandosi il maggior numero di punti durante questo week-end, Alain Prost si è classificato al secondo posto del Trofeo Andros. A sua volta, Evens Stievenart, molto regolare, ha accumulato punti, mentre Nicolas Prost ha continuato a fare straordinari progressi.

Una settimana dopo la manche d’apertura di Val Thorens, il Trofeo Andros si è spostato sui Pirenei, nel Principato di Andorra. La gara si è svolta su una pista ghiacciata la cui evoluzione ha giocato un ruolo decisivo per tutto il fine settimana, combinato con la gestione dei sei pneumatici a disposizione per le due corse, rispetto agli otto delle stagioni precedenti.

Leggi tutto...

Autori rispettivamente di 21 e 16 punti, il playmaker e l’ala piccola hanno offerto un bello spettacolo in un Palabianchini con molti assenti sugli spalti

Praticamente trascinatori della Benacquista Assicurazioni Latina nella bella e importantissima vittoria contro Capo d’Orlando, Tommaso Milani e Riccardo Romano analizzano il loro incontro ed il momento complessivo della squadra: “La partita di Napoli ci ha dato una grande carica emotiva – dichiara Milani -. Abbiamo giocato con un’egregia fase difensiva, della quale io stesso ne sono rimasto stupito; anche approfittando delle loro fatiche dovute allo spostamento”. Per la seconda volta consecutiva in casa top scorer, ma Milani non vuol sentire essere chiamato leader: “Leader lo siamo stati un po’ tutti – ammette -; Ricky Romano che ha piazzato tre bombe di fila spaccando di fatto la partita, Tommy Plateo ha dato vita ad un’ottima prova difensiva, Andrea Quarisa ha recuperato un sacco di palloni e Marko Micevic, ha condotto le operazioni a canestro nell’ultimo quarto. Ognuno lo è stato a modo suo, anche quelli che non ho menzionato. Cosa manca a questo team per essere grande? Niente, basta solo riuscire a mantenere la stessa intensità in tutte le partite, perché come abbiamo dimostrato con Capo d’Orlando siamo un roster dalle potenzialità incredibili”. Dello stesso avviso l’ala Riccardo Romano: “Al Palabarbuto abbiamo sbagliato l’approccio iniziale – commenta -; mentre con l’Orlandina la testa era quella giusta. Dobbiamo continuare a giocare senza pensieri ed il 15 Aprile, data di fine campionato, tireremo le somme. La differenza fra noi e le cosiddette grandi – prosegue Romano – sta maggiormente negli Under, di cui fra di noi ce ne sono 6 su 10 e negli altri roster 5 e 5; ma il fatto di riuscire lo stesso a permanere in una posizione di classifica soddisfacente ci fa molto onore”. Ecco quali secondo Romano sono state le pecche contro l’Orlandina: “Un po’ di rilassatezza nel finale e la mancanza di pubblico al palazzetto, che si è perso un bello spettacolo”.

Nel frattempo tutto ok l’operazione agli occhi alla quale si è sottoposto nella mattinata di lunedì 12 il presidente Lucio Benacquista; per quanto riguarda il capitolo allenamento, nella stessa giornata è stato osservato il secondo giorno di riposo consecutivo; si riprenderà martedì 13 Dicembre con palestra la mattina e allenamento in campo al Palabianchini dalle 18:30 alle 20:30.

Ufficio stampa Benacquista Assicurazioni Latina Basket

Penultima giornata del girone G di Eurocup, e Benetton Basket con il pallino in mano in prospettiva qualificazione al prossimo turno, le Last 16. Infatti la squadra trevigiana con le due vittorie consecutive contro il Cedevita Zagabria, giocherà domani, martedì, al Palaverde alle 20.45 contro il Bayern Monaco e basterà un successo con qualsiasi risultato per avere la certezza del passaggio del turno. Infatti la classifica vede in testa lo Spartak San Pietroburgo già qualificato (8 punti, 4 vittorie su 4 gare giocate), poi la Benetton Basket con 2 vinte e 2 perse e il tandem Cedevita Zagabria e Bayern con 1 vittoria. Vincendo domani la Benetton passerebbe in quanto diventerebbe raggiungibile solo dal Cedevita, che pero’ ha perso con Treviso sia all’andata che al ritorno, mentre sarebbe irraggiungibile per i tedeschi con un match solo da giocare. Altrimenti verdetto rimandato all’ultima giornata, con i biancoverdi che la settimana prossima saranno in Russia con il San Pietroburgo e il Bayern in casa con Cedevita.
Domani invece oltre a Benetton-Bayern in campo a Zagabria Cedevita e San Pietroburgo, se vincono i russi sono primi matematicamente.

ROSTER BENETTON BASKET - Dopo la buona prova in doppia cifra di sabato scorso al Palaverde contro Roma, farà il suo esordio biancoverde anche in coppa il tiratore americano Jobey Thomas. Ancora acciaccati e non al 100% Daniele Sandri e il play Gal Mekel.

Leggi tutto...

FACEBOOK

Newsletter



" Se la vita non ti offre un gioco che valga la pena giocare inventane tu uno nuovo!"
-Chiara da Treviso-



"Chi segue gli altri non arriva mai primo"
-Giulio da Torino-


inviaci le tue citazioni all'indirizzo info@sportiamoci.it

Aggregatore notizie RSS